Congelare base per pizza precotta. Si può?

Congelare base per pizza precotta. Si può?

Sicuramente questa è una domanda che vi sarete posti spesso, soprattutto se lavorate a tempo pieno e non sempre trovate il tempo e la giusta concentrazione per preparare cene elaborate e così potrebbe capitarvi di ricorrere a delle pizze surgelate: pratiche, comode e soprattutto già pronte, la cui unica azione richiesta è quella di accende il forno, tirarle fuori dal congelatore e infornarle per circa 5-10 minuti mentre magari si è intenti a fare altro.

Eppure se non amate affidarvi alle classiche e anonime pizze surgelate che affollano i banconi dei supermercati, Natacotta è la soluzione ideale e che fa proprio al caso vostro perché si differenzia completamente da tutti gli altri prodotti presenti sul mercato, grazie alla selezione accurata delle materie prime, dell’innovativo metodo di lavorazione e delle sue caratteristiche finali davvero eccellenti.

Leggendo le composizioni delle varie pizze presenti in commercio, risalta subito all’occhio la scelta discutibile dei vari ingredienti utilizzati – dal momento che spesso esse contengono olio di girasole invece di olio extravergine d’oliva e in molti casi, troviamo indicata esclusivamente la dicitura generica di olio vegetale che, purtroppo, vorrebbe poter dire anche olio di palma, olio di colza e altri oli di scarto dell’industria alimentare – anche la presenza di alcuni additivi e di alcune sostanze chimiche, impiegate per favorirne la conservazione.

Natacotta: si può congelare base per pizza precotta?

Quando si trova una base pizza precotta di qualità davvero eccellente occorre fare subito una netta differenza tra quelle che possono essere conservate a temperatura ambiente e quelle che, invece, si possono congelare. E se vi state, appunto, chiedendo se è possibile congelare base per pizza precotta vi diciamo subito che è possibile farlo ma bisogna tenere in considerazione alcuni elementi.

Il primo elemento da tenere in considerazione se pensiamo di congelare base per pizza precotta consiste nel capire perché lo stiamo facendo: se per una questione di spazio in dispensa oppure se vogliamo allungare la data di scadenza.

Le basi pizza precotte di Natacotta nascono, infatti, per essere conservate a temperatura ambiente per 30 giorni ma se vengono congelate la scadenza, invece, è di un anno anche se una volta scongelate devono essere necessariamente congelate entro 15 giorni.

Occorre ricordare che il congelatore di casa non farà di certo miracoli per quanto riguarda la conservazione delle pizze e, ovviamente, restituirà il prodotto che le abbiamo dato all’origine e di conseguenza: migliore sarà il prodotto iniziale e tal quale sarà una volta scongelato.

Il congelamento non altera le caratteristiche organolettiche che rendono uniche le nostre basi pizza precotte semmai aiuteranno a rimanerle intatte per un numero più elevato di giorni, affinché possano essere tirate fuori e cucinate al momento del bisogno.

La pizza è una di quelle cose a cui non si dice mai di no e a questo punto, vi basterà togliere dal freezer la base pizza precotta ancora congelata, farcirla, rimetterla in forno per finire la cottura e il gioco è fatto, vi basterà meno di quarto d’ora per portare in tavola una pizza davvero deliziosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Save my name, email, and website in this browser for the next time I comment.

X

Iscriviti alla nostra newsletter e

Ricevi il

15%

sconto

sul tuo primo acquisto