fbpx

Pietra refrattaria per pizza e non solo

pietra refrattaria per pizza pane o dolci

La pietra refrattaria per pizza lastrapizza consente di ottenere una cottura perfetta.

In tempo di pandemia da covid, la ricerca dei segreti per la preparazione della pizza fatta in casa perfetta, come quella della pizzeria , è senz’altro aumentata.

Tante sono le caratteristiche e i consigli da seguire per ottenere la pizza perfetta nel forno di casa. La cottura ad esempio è fondamentale per la buona riuscita della pizza sia se fatta in casa o, come nel nostro caso, della base pizza precotta.

La caratteristica della pietra refrattaria per pizza è che evita il formarsi dell’umidità all’interno del forno, permettendo quindi di cuocere la pizza in maniera uniforme .

A cosa serve la pietra refrattaria per il forno domestico?

I forni domestici, generalmente, non superano la potenza massima di 250°-300° gradi a differenza dei forni professionali che arrivano a circa 400° e garantiscono la cottura della pizza in 3/4 minuti.

pizza cotta su pietra

L’utilizzo della pietra refrattaria in argilla serve proprio a questo: assorbe l’umidità presente nel forno, immagazzina il calore e lo distribuisce in modo omogeneo.

In tal modo la temperatura percepita è molto più alta e basteranno pochi minuti per finalizzare uniformemente la cottura della vostra pizza.

Il risultato finale sarà davvero sorprendente!!

Consigli utili

La lastra in argilla naturale che vi proponiamo, è ideale non solo per la cottura della pizza ma anche per pane o dolci fatti in casa.

Consente, infatti, grazie alla superficie porosa, di ottenere una cottura tradizionale perfetta; il risultato sarà un impasto ben cotto, soffice e fragrante, lasciando il condimento umido e mai secco! 

Per la produzione della lastra viene utilizzato solo materiale naturale al 100%, l’utilizzo ad elevatissime temperature ne assicura la perfetta e continua sterilizzazione.

Pulizia della pietra refrattaria lastrapizza

Per la pulizia è necessario lasciare raffreddare la lastra e rimuovere eventuali residui di cottura anche incrostati senza mai utilizzare detergenti. Basterà semplicemente strofinare la superficie con raschietti o spatole in plastica dura.

Essendo un materiale naturale e poroso, dopo l’utilizzo, la lastra presenterà delle “macchie” dovute a residui (soprattutto di olio) che non modificheranno le prestazioni, né rappresenteranno un problema dal punto di vista igienico-sanitario.

È assolutamente sconsigliata l’immersione o il lavaggio diretto in acqua.

Il totale assorbimento ne allungherebbe notevolmente i tempi di riutilizzo e, procedendo al riscaldamento in presenza di residui di umidità, se ne mette a rischio la tenuta.

Come utilizzare la pietra refrattaria per pizza

Di seguito i passaggi da seguire, per ottenere una pizza perfetta.

  1. Inserire la lastraPizza sulla griglia del forno, già posizionata a metà altezza.
  2. Accendere il forno alla massima temperatura e lasciare riscaldare, per 30/40 minuti.
  3. Raggiunta la temperatura impostata sul termostato del forno, utilizzando una pala da pizza, inserire la base pizza precotta guarnita a proprio piacimento.
  4. Lasciare cuocere, in base al livello di gradimento personale, verificando la cottura della parte a contatto con la lastra in argilla; il tempo di cottura varierà in base al tipo di impasto.
  5. Ultimata la cottura lasciare la lastra a raffreddare all’interno del forno. Sulla lastra è possibile cuocere direttamente i cibi oppure appoggiare comodamente teglie e pirofile

Kit lastrapizza realizzati per voi

Per accontentare proprio tutti abbiamo realizzato due kit per voi:

You must be logged in to post a comment.

X

Iscriviti alla nostra newsletter e

Ricevi il

15%

sconto

sul tuo primo acquisto